Scopo principale di J.H.pilates era quello di rendere le persone consapevoli del proprio corpo e della propria mente. Condurle ad unire corpo e mente in una singola entità, dinamica e ben funzionante. Un tentativo di fondere gli aspetti migliori delle discipline fisiche occidentali con quelli delle discipline spirituali orientali.

La mente di chi esegue gli esercizi del Metodo pilates è diretta verso il corpo, concentrata su ciò che sta accadendo mentre accade, per comprendere esattamente quello che la mente ordina al corpo di fare, imparando a percepire correttamente come si sta muovendo il corpo.

Gli esercizi, attraverso una logica successione, conducono la mente a cooperare con il corpo nella ricerca comune del controllo, della precisione e della fluidità dei movimenti, coordinandoli alla respirazione. Tutto ciò senza le esasperate ripetizioni a cui ci si sottopone nell'allenamento tradizionale.
La Tecnica pilates ha come scopo quello di condurre l'individuo a muoversi con economia, grazia ed equilibrio. Per godere realmente dei vantaggi del metodo e necessario acquisire familiarità con i sei principi base del metodo stesso:

Concentrazione

La Concentrazione è importante affichè si possano eseguire correttamente gli esercizi richiesti; è pertanto necessario prestare molta attenzione ad ogni movimento, in quanto ogni parte del corpo ha una sua importanza e nulla quindi deve essere trascurato o ignorato.

La Concentrazione richiesta nell'eseguire gli esercizi del Metodo pilates non si esaurisce tuttavia esclusivamente al movimento ma è estesa a tutto il corpo. E' importante la consapevolezza della postura mantenuta durante l'esecuzione dell'esercizio.

Controllo

Attraverso la concentrazione si deve arrivare ad avere il totale Controllo di ogni movimento.

Nulla nel Metodo pilates è casuale.
Quindi è necessario non solo tenere sotto controllo il movimento relativo all'articolazione interessata dall'esercizio in corso ma contemporaneamente anche la posizione della testa, del collo, degli arti superiori, delle dita delle mani, dellem spalle, della schiena, del bacino, degli arti inferiori, dei piedi e delle dita dei piedi.

Muoversi senza controllo può portare ad infortunarsi; la Tecnica pilates insegna ad avere il pieno controllo del proprio corpo ed a non essere esclusivamente al servizio di esso.
Joseph pilates chiamò il suo metodo "Art of Contrology".
Il primo testo redatto da J. pilates fu intitolato "The return to life through Contrology" e raccoglieva l'intuizione del maestro attraverso la descrizione degli esercizi del Mat Work.

Precisione

La Precisione è un altro aspetto fondamentale che deriva dal controllo.
La mancanza di controllo nell'esecuzione di un esercizio del Metodo pilates porta inevitabilmente alla sua scorretta interpretazione ed esecuzione.

Dalla Precisione dei movimenti origina il bilanciamento del tono delle varie regioni muscolari che si traduce, nella vita di tutti i giorni, nella grazia ed economia di movimento.

Centro

Il "centro" è il fulcro del Metodo pilates sia dal punto di vista fisico sia dal punto di vista strutturale.

J.H.pilates definiva "Powerhouse" (casa della forza) o "Girdle of Strength" (cintura di forza) l'area compresa tra la parte finale della cassa toracica e il bacino. Tale area comprende in una visione frontale i retti addominali, gli obliqui e i trasversi, mentre posteriormente coinvolge i gran dorsali, i quadrati dei lombi e i glutei.

La postura creata dal rafforzamento di tale area può essere rappresentata da due linee orizzontali che passano una alle spalle e l'altra attraverso le creste ilieche superiori. La "Frame" o "Box" (cornice) che si ottiene, divisa da una linea verticale, la "linea centrale", rappresenta il giusto equilibrio delle forze.

Il lavoro del Metodo pilates viene impostato sulla "linea centrale" e sul controllo del corretto allineamento della cornice.
Il "centro" viene inteso anche come stabilizzazione del bacino attraverso il lavoro sinergico dell'area addominale con quella lombare volta al mantenimento della posizione neutra (Neutral Position).
Un appropriato sviluppo del lavoro sul "centro" significa minor dispendio energetico ed una ridotta incidenza di infortuni e di sintomatologia dolorosa posturale lombare e dorsale.

Fluidità del movimento

Nessun movimento, nell'esecuzione degli esercizi del Metodo pilates, deve essere eseguito in modo rigido e contratto. Così come non deve essere né troppo rapido né troppo lento.
Nel movimento ci deve essere armonia, grazia e Fluidità affiancata al controllo del movimento stesso.

Secondo pilates la Fluidità del Movimento deriva dalla forza del "centro".

Respirazione

La Respirazione, ultima della lista affinché sia uno dei primi, fra i principi elencati, ad essere ricordata.
Una fluida e completa inspirazione ed espirazione sono parte di ogni esercizio del Metodo pilates.

La Respirazione deve essere correttamente coordinata con i movimenti.
Per questo ogni esercizio del Metodo pilates é accompagnato da istruzioni per una corretta Respirazione.

 

Le qualifiche dei nostri insegnanti

 

Lezione di prova
Richiedi una lezione di prova

Dove siamo

Orari di apertura

Lunedì
9:00 - 19:30
Martedì
9:00 - 19:30
Mercoledì
9:00 - 19:30
Giovedì
9:00 - 19:30
Venerdì
9:00 - 19:30
Sabato
9:00 - 12:00
Domenica
CHIUSO

Visita lo studio